#Gusto – Peperone di Pontecorvo DOP

Il Peperone di Pontecorvo, detto anche “Cornetto di Pontecorvo” è certificato con il marchio di qualità DOP nel 2010.

La denominazione di origine protetta “Peperone di Pontecorvo” designa i frutti ottenuti nella zona rappresentata dall’intero territorio amministrativo del comune di Pontecorvo e da parte del territorio amministrativo dei comuni di Esperia, San Giorgio a Liri, Pignataro Interamna, Villa Santa Lucia, Piedimonte San Germano, Aquino, Castrocielo, Roccasecca e San Giovanni Incarico. Elementi storici che attestano la vocazione dell’area alla coltivazione, produzione, commercializzazione e consumo di questo prodotto sono numerosi. Le prime testimonianze si hanno nel 1830 in un opuscolo che indica tra le colture del territorio quella del Peperone di Pontecorvo.Per la produzione vengono utilizzati ecotipi locali frutto della selezione operata dai coltivatori della zona e riferibili alla specie “Capsicumannum”.

Le peculiarità che distinguono il Peperone di Pontecorvo DOP dagli altri appartenenti alla stessa specie merceologica sono l’elevata sapidità e la buccia sottile associata ad un’alta digeribilità. Altra particolarità, non certo di minore importanza, è la quantità di buccia che rimane in bocca alla fine della masticazione, decisamente inferiore rispetto a tutti gli altri prodotti dello stesso genere. Queste caratteristiche sono strettamente legate alle condizioni pedo-climatiche dell’area.

Il peperone, nella zona interessata, viene coltivato in terreni tendenzialmente sciolti e con buon contenuto di argilla, con presenza di calcare a reazione neutra leggermente alcalina, molto profondi, permeabili e ben drenanti in modo da permettere un rapido smaltimento degli eccessi idrici. L’origine alluvionale dei terreni, le caratteristiche chimico-fisiche, nonché la buona fertilità degli stessi e le condizioni climatiche di piovosità della zona geografica, rendono possibile la coltivazione di un prodotto con una elevata sapidità. Ai fattori naturali si associa il contributo offerto dal lavoro degli operatori locali che hanno saputo selezionare di anno in anno le bacche migliori, producendo giovani piantine in semenzai accuratamente preparati e scegliendo per queste le cure colturali più adatte. La selezione operata dall’uomo nel tempo ha portato, quindi, ad esaltare le caratteristiche relativa alla sottigliezza della e all’elevata digeribilità.

È commercializzato confezionato in recipienti da 200 gr., 1 kg fino a 10 kg,fatti di cartone, legno o plastica atossica per alimenti, sigillati in modo tale da impedire che il contenuto possa essere estratto senza la rottura dell’involucro medesimo.

Le ricette

Le aziende produttrici da noi proposte

Olio – https://it-it.facebook.com/AziendaMarini/

Peperone – https://www.qualigeo.eu/prodotto-qualigeo/peperone-di-pontecorvo-dop/

Le aziende produttrici da noi proposte

Peperone – https://www.qualigeo.eu/prodotto-qualigeo/peperone-di-pontecorvo-dop/

Salsiccia – https://scherzerino.com/

Caciotta – http://www.fattoriamaiuri.it/prodotti-scheda.php?vedo=88

Le aziende produttrici da noi proposte

Peperone – https://www.qualigeo.eu/prodotto-qualigeo/peperone-di-pontecorvo-dop/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *