Effetto Coronavirus: crescono a doppia cifre le vendite a valore dell’ortofrutta

http://freshplaza.it/article/9201534/effetto-coronavirus-crescono-a-doppia-cifre-le-vendite-a-valore-dell-ortofrutta/

In Italia, nell’undicesima settimana del 2020, è cresciuto del 14,6% il valore delle vendite a largo consumo confezionato, rispetto alla stessa settimana dello scorso anno. A rivelarlo, le elaborazioni IRI su un campione di 10.667 negozi. Il sud Italia ha registrato il maggiore incremento, con il 25,2%.


Clicca qui per un ingrandimento dell’immagine.

A livello di format distributivo, discount e piccoli dettaglianti hanno mostrato il maggiore incremento: rispettivamente 27,8 e 41,3%. Perdono terreno gli ipermercati, che mostrano una flessione dell’8,3% e i punti vendita specializzati nella casa/persona, con un calo del 10,4%.


Clicca qui per un ingrandimento dell’immagine.

Nell’arco delle prime quattro settimane di emergenza da Coronavirus, prendendo a campione 2.947 negozi, le elaborazioni IRI evidenziano che le vendite a valore per l’ortofrutta in Italia sono cresciute del 6% nella settimana 8 del 2020, del 7,9% nella nona e del 7,8% nella decima. Nella 11ma settimana si è registrato un dato a doppia cifra, con una crescita del 15,8%.

Clicca qui per un ingrandimento dell’immagine.

Nello specifico delle categorie che hanno registrato la maggiore crescita nel settore ortofrutticolo (fresco e trasformato), troviamo, nell’ordine: legumi secchi (82,6%), fagioli conservati (71,6%), piselli conservati (61,5%), passata di pomodoro (52,6%), polpa di pomodoro (41%), pelati e pomodorini (38,3%).


Clicca qui per un ingrandimento dell’immagine.

Effetti dell’emergenza Coronavirus su vendite online
Nelle quattro settimane di emergenza, l’online raggiunge quasi l’80% di incremento sull’anno precedente, raddoppiando il trend già positivo di canale. Il Click&Collect supera il 180% di crescita.


Clicca qui per un ingrandimento dell’immagine.

Il tasso di crescita del canale online è cresciuto ancora di più nell’11ma settimana, in cui le restrizioni al movimento della popolazione si sono applicate anche alle visite contingentate nei punti vendita. Stabile oltre l’80% lo sviluppo del canale dall’inizio della crisi sanitaria.

Clicca qui per un ingrandimento dell’immagine.

Accelera il Click&Collect, con la difficoltà della logistica delle consegne a domicilio: oltre il 300% per tre giorni consecutivi infrasettimanali.


Clicca qui per un ingrandimento dell’immagine.

L’obbligo di rimanere a casa aiuta i consumatori a organizzare il ritiro, mentre l’online con home delivery non riesce a incrementare, a causa delle difficoltà degli slot logistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *