GARANZIA GIOVANI E L’AGRICOLTURA: UN INCONTRO A VITERBO

Gli assessori regionali al Lavoro, Lucia Valente e ed all’Agricoltura, Carlo Hausmann, hanno incontrato le imprese del settore agricolo e l’Università della Tuscia per promuovere il protocollo Garanzia Giovani in agricoltura e le opportunità previste nel Programma di Sviluppo Rurale nella provincia di Viterbo

09/02/2017 – 

Promuovere il protocollo Garanzia Giovani in agricoltura e le opportunità previste nel Programma di Sviluppo Rurale nella provincia di Viterbo: è proprio con questo obiettivo che gli assessori regionali al Lavoro, Lucia Valente e ed all’Agricoltura, Carlo Hausmann, hanno incontrato le imprese del settore agricolo e l’Università della Tuscia. L’appuntamento, il secondo organizzato in tutto il Lazio, si è tenuto alla casa dell’Agricoltura di Viterbo.

Tante le opportunità per i giovani. Dall’apprendistato -che coniuga formazione e lavoro- al tirocinio extracurriculare – che prevede un reddito minimo di 500 euro per 6 mesi e una formazione on the job- ai finanziamenti agevolati per l’autoimpiego; in questo caso eroghiamo fino a 50 mila a tasso zero. Dall’altra parte, per promuovere l’apertura delle imprese all’ingresso dei giovani, sono previsti una serie di incentivi significativi. Uno per tutti, un bonus occupazione fino a 12 mila euro per l’assunzione a tempo indeterminato alla fine di un percorso di tirocinio extracurriculare.

Una vasta molteplicità di servizi utili alle comunità e al territorio, anche in agricoltura. Le applicazioni in agricoltura non riguardano soltanto la produzione agricola ma coinvolgono anche una vasta molteplicità di servizi utili alle comunità e al territorio: dalle fattorie didattiche, all’agricoltura sociale, ai servizi di accoglienza agrituristica.
A questi si aggiungono la diminuzione dell’impatto dei fitofarmaci, il miglioramento della fertilità dei terreni, lo sviluppo delle agro-energie diffuse, le produzioni biologiche, le produzioni destinate al mercato salutistico.

Tra gli esiti dell’incontro, l’impegno a realizzare un open day negli spazi dell’Università della Tuscia per far conoscere agli studenti tutte le possibilità e gli strumenti che hanno a disposizione con Garanzia Giovani:

 “Per agevolare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro bisogna partire dall’accompagnamento attivo, che parte dalla presa in carico del giovane entro 60 giovani dalla sua registrazione al programma a loro dedicato – lo ha detto Lucia Valente, assessore al lavoro, che ha aggiunto: nella nostra Regione, grazie a Garanzia Giovani, misura finanziata dall’unione europea con 137 milioni di euro, in meno di tre anni 14mila ragazzi tra i 15 e i 29 anni hanno trovato lavoro. A ognuno, a seconda della preparazione scolastica e degli obiettivi che vuole raggiungere, proponiamo una misura diversa di politica”.

“Garanzia Giovani può rappresentare una grande opportunità per i ragazzi che hanno voglia di intraprendere nuove attività d’impresa in agricoltura. Il settore nella nostra regione ha bisogno di crescere in chiave innovativa e creativa e le opportunità per esprimere nuove idee e progetti sono davvero tante- – parole di Carlo Hausmann, assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca, che ha aggiunto: l’impegno dell’assessorato all’agricoltura con il progetto Garanzia Giovani e anche con gli aiuti previsti dal Piano di Sviluppo Rurale, è proprio quello di dare strumenti e risorse a chi ha voglia di lavorare in agricoltura e rilanciarne lo sviluppo.”

www.regione.lazio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *