“Lavoro, migrazioni e filiere agro-alimentari: processi organizzativi e rispetto dei diritti”

 

Secondo_Migranti_e_Filiere

Giovedì 9 novembre
Università degli studi di Salerno – Aula De Rosa

Le filiere agro-alimentari sono sempre più spesso caratterizzate e sostenute da una importante presenza di lavoratori di origine straniera, con riflessi nell’organizzazione della filiera stessa e nei territori di produzione interessati da nuova residenzialità o da flussi di natura stagionale. A dispetto dei benefici per la sostenibilità e la competitività delle aziende e delle filiere, i lavoratori stranieri vivono condizioni di precarietà e sfruttamento.
Il workshop “Lavoro, migrazioni e filiere agro-alimentari: processi organizzativi e rispetto dei diritti” è organizzato dal CREA-Centro Politiche e Bioeconomia, in collaborazione con il Centro Studi per lo Sviluppo Rurale dell’Università della Calabria e il Dipartimento di Scienze politiche, sociali e delle comunicazioni dell’Università degli Studi di Salerno. La giornata di lavoro ha l’obiettivo di analizzare le dinamiche occupazionali e le condizioni di lavoro degli stranieri all’interno della ristrutturazione delle filiere agro-alimentari.
Partendo da alcuni comparti produttivi verranno analizzati fenomeni quali la riorganizzazione dei rapporti tra i diversi attori, il coinvolgimento di lavoratori di origine straniera, le condizioni di impiego degli stessi e le forme di tutela dei diritti. La tavola rotonda pomeridiana, prendendo spunto dalle esperienze e coinvolgendo attori diversi, vuole essere un’occasione per discutere delle soluzioni da intraprendere per garantire la sostenibilità economica e sociale delle filiere e il rispetto dei diritti dei lavoratori.

Segreteria tecnica e organizzativa
Isabella Brandi, Crea-PB (isabella.brandi@crea.gov.it)
Maria Giglio, Crea-PB (maria.giglio@crea.gov.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *