TERRE DI COMINO SMART LAND: UNA LEVA PER LO SVILUPPO

L’importante accordo siglato recentemente tra il Presidente del GAL  VERSANTE LAZIALE DEL PNA, Arch. Loreto  Policella e  Marcello  Pigliacelli, Presidente della  CCIAA FR  concernente il Patto dei Sindaci “Terre di Comino Smart Land”, rafforza il ruolo istituzionale svolto sia dalla Camera di Commercio nell’ambito delle sue funzioni  di promozione dello sviluppo economico territoriale, sia del Gal come Agenzia di sviluppo locale a sostegno del suo ampio e  consolidato partenariato.

Il  Patto dei Sindaci – Covenant of Mayors è un movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali per aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti  rinnovabili,  sostenendo la  riduzione dei consumi negli edifici e nelle  strutture pubbliche, o ad uso pubblico, e l’ incremento della produzione di energia da  fonti naturali ed alternative.

Il Gal VERLA ha avviato,  a partire dal 2014, un percorso con  i Comuni soci, facendosi promotore presso gli enti locali del proprio partenariato,  dell’adesione di tutti i Consigli Comunali.

Il Patto dei Sindaci- dichiara Policella – come è noto, rappresenta una grande occasione, non solo per educare al risparmio, all’efficienza energetica e allo sviluppo delle rinnovabili, ma anche peraprire nuove e interessanti possibilità occupazionali per i giovani. La scoperta di nuovi giacimenti occupazionali dipende molto dalla sensibilità e dalla capacità della classe politico-amministrativa, che deve essere in grado di individuare, con coraggio, le nuove opportunità. Tutti i temi legati all’energia, nel contesto della  liberalizzazione di questo mercato, sono nuovi, perché non più gestiti da un Ente monopolistico come ENEL.  Il nostro compito, ora, è quello di favorire la formazione di giovani in questi settori, non solo perché sono stati liberalizzati, ma anche perché si sono diffusi nel territorio,  e proprio nei Comuni possono essere gestiti.

Sono 31  i  Comuni aderenti al Patto dei Sindaci “Terre di Comino Smart Land” con il Sindaco di  Ripi Roberto Zeppieri  quale legale rappresentante dell’ Ente capofila, per un territorio che coinvolge circa 130.000 abitanti e nel quale sono insediate  8.452 aziende  (pari al 22% dei quelle operanti nel territorio provinciale) fra le quali forte è la presenza, storicamente e tradizionalmente consolidata, del settore dell’edilizia (con 1.914 imprese operanti- il 31,5% delle imprese della provincia) che ha grandi connessione con i temi del risparmio energetico.  Ed è proprio per questo motivo che la Camera di Commercio di Frosinone ha condiviso il Programma di interventi per la riduzione, entro i parametri europei, della produzione di CO2 nel territorio provinciale.

Attraverso il loro impegno i firmatari del Patto, anche a seguito degli impegni presi dagli Stati nell’incontro internazionale sui cambiamenti climatici di Parigi  a dicembre 2015 (COP 21), intendono raggiungere l’obiettivo europeo di riduzione del  40% delle emissioni di CO2 entro il 2030 e ricavare il 20% in più di energia da fonti rinnovabili.

Soltanto i comuni associati al GAL  VER.LA.,  potranno avere l’opportunità di accedere al progetto “Terre di Comino Smart Land” usufruendo dei finanziamenti e degli incentivi che la Programmazione Europea 2014-2020 prevede per “una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva” .

Pertanto i Consigli Comunali dei 31 comuni della Provincia di Frosinone hanno deliberato di affidare al GAL “Versante Laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo” il compito di supporto tecnico-economico al Patto dei Sindaci “Terre di Comino Smart Land”, anche in considerazione della competenza, acquisita negli anni, dal management del GAL nella gestione delle  programmazioni europee.

La direzione strategica del GAL  VER.LA. risulta necessaria per la definizione chiara degli obiettivi raggiungibili, per l’applicazione di un piano strategico e per la quantificazione degli investimenti e dei possibili ritorni; un’opportunità che la Camera di Commercio di Frosinone ha colto ed intende sostenere  con la pianificazione di uno sviluppo economico sostenibile ed innovatore nella gestione delle infrastrutture e delle risorse, per soddisfare i bisogni attuali e futuri dei cittadini e delle imprese del territorio e per far progredire il loro impegno a favore del clima e dell’ambiente.

 

 

I Comuni soci del Gal che hanno ratificato “Il patto dei Sindaci” e che potranno beneficiare dei fondi  è il seguente:

1.       Acquafondata2.       Alvito

3.       Aquino

4.       Arpino

5.       Atina

6.       Belmonte Castello

7.       Boville Ernica

8.       Campoli Appennino

9.       Casalattico

10.   Casalvieri

11.   Cervaro

12.   Colle San Magno

13.   Gallinaro

14.   Monte San Giovanni Campano

15.   Picinisco

16.   Piedimonte San Germano

17.   Pontecorvo

18.   Ripi

19.   San Biagio Saracinisco

20.   San Donato Val di Comino

21.   Sant’Elia Fiume Rapido

22.   San Vittore del Lazio

23.   Settefrati

24.   Strangolagalli

25.   Terelle

26.   Vallerotonda

27.   Veroli

28.   Vicalvi

29.   Villa Latina

30.   Villa Santa Lucia

31.   Castelliri *

*Adesione da ratificare

I comuni che aderiscono al patto “Terre di Comino Smart Land” hanno una popolazione di circa 130.000 abitanti, l’Unione Europea prevede un massimale di contributo di € 1.000 per abitante per interventi di risparmio, efficientamento energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili.

Fonte: comunicacity.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *